utensili a fissaggio meccanico logo Zuani

Storia di Zuani: utensili a fissaggio meccanico

Nel 1972 nasce l’azienda Zuani, specializzata nella progettazione e produzione di utensili a fissaggio meccanico, ad opera dei tre giovani fratelli Zuani che aprono l’attività con l’insegna Zuani Roberto&C.snc.

Da allora, l’attenta progettazione e la curata realizzazione di una vasta gamma di utensili a fissaggio meccanico dedicati alla produzione di infissi, mobili e qualsiasi altra lavorazione che interessi il legno, sono stati i principi base che hanno permesso a Zuani di farsi apprezzare in tutto il mondo.

L’evoluzione degli utensili a fissaggio meccanico dagli anni ‘70 ad oggi

I primi utensili a fissaggio meccanico prendono forma nei piccoli locali nell’abitazione di famiglia.

Tornio e fresatrice modellano dischi in acciaio per realizzare incastri e battute.

Al tempo non esistevano serie programmate, ma utensili singoli che si prestavano ad essere impiegati in varie fasi di lavorazione. Il set completo per finestre veniva fornito in un baule di legno.

Con il passare degli anni e l’evolversi delle macchine per la lavorazione del legno, l’utensile a fissaggio meccanico ricopre sempre più un ruolo importante.

Nascono allora le prime serie programmate per finestre conosciute come serie 600/800.

L’accorgimento di mantenere altezza e diametro di programmazione invariato per tutte le fasi di lavoro, la capacità di ottimizzare l’utensile sugli impianti più complessi e, non ultimo, la buona introduzione presso i costruttori di impianti italiani, permette a Zuani di fare un salto qualitativo di rilevante importanza.

La crescente domanda nazionale e internazionale, ha imposto, in breve tempo, la condizione di dover allargare gli spazi e investire in capitale umano per poter essere maggiormente presenti in nuovi mercati.

Nella prima metà degli anni ‘80, la visione positiva dei mercati europei e il forte traino dell’economia interna, permettono la realizzazione del nuovo stabile nella zona industriale di Rovereto.

Sono anni in cui tutti i processi tecnologici interni sono interessati da una notevole progressione, grazie ai nuovi centri di lavoro di cui l’azienda si dota.

I primi brevetti di utensili a fissaggio meccanico negli anni ‘90

Nei primi anni ‘90 si intravedono i risultati ottenuti da una riorganizzazione tecnica/produttiva.

Nei nuovi spazi si lavora meglio e con le nuove tecnologie diventa più stimolante sperimentare.

Uno dei primi brevetti si chiama AUTOCOMPACTFIX. Si tratta del sistema di fissaggio per inserti standard reversibili autoposizionante. Si eliminano i classici calibri di posizionamento garantendo precisione e sicurezza nel fissaggio.

In Italia si lavora positivamente, fianco a fianco dei più importanti serramentisti e rivenditori di tecnologia. Il mercato estero principale è la Germania. Dopo una parentesi iniziale tramite rivenditore, Zuani decide di impegnarsi direttamente fondando la Zuani Deutschland Gmbh.

Forti della conoscenza maturata, Zuani presenta le proprie novità rigorosamente testate secondo i severi criteri di sicurezza fissati dal BG-TEST. Successivamente la norma di riferimento sarà quella Europea EN 847-1.

L’azienda espande la propria presenza in Francia, veicolando la propria produzione di utensili a fissaggio metallico tramite marchi prestigiosi. Cresce in Spagna e nei territori Scandinavi e nell’est Europa.

2000: nasce il sistema totalmente autoposizionante LOGIFIX

Agli inizi del 2000 Zuani presenta LOGIFIX, il sistema totalmente autoposizionante che permette un impiego minore di inserti standard.

Il nuovo fissaggio consente di lavorare con maggior precisione e qualità, riducendo i tempi improduttivi.

Nel 2010 Il forte posizionamento del marchio Zuani nei mercati di tutto il mondo, continua a stimolare l’impegno nei comparti della ricerca e dello sviluppo.

Grazie a collaborazioni con l’Università di Trento e la Fondazione Bruno Kessler, nasce all’interno dello stabilimento il reparto COATINGS. I primi particolari sottoposti a trattamento DLC sono gli inserti standard. Successivamente grandi risultati si otterranno sulle frese a candela e sui ricambi originali.

Nel 2015, la presenza di Zuani su mercati internazionali anche oltre oceano, induce a un approccio rivisto delle strategie di vendita. Si punta molto su una gamma di prodotti caratterizzata dall’esclusività del DLC NaDia.

Oggi Zuani è parte dell’impresa TWT specializzata nella progettazione e produzione di utensili a fissaggio meccanico per il taglio del legno, dell’alluminio e di materiali compositi di altissima precisione.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy